Tra i fertilizzanti azotati, quelli a base di urea sono i più diffusi per apportare azoto, elemento fondamentale per un ottimale sviluppo della coltura. L’azoto ureico, tuttavia, è soggetto a forti perdite per volatilizzazione.

Nexur® è il nuovo concime azotato COMPO EXPERT a base di urea stabilizzata con tecnologia Limus®. Sviluppato e brevettato da BASF, Limus® è l’inibitore dell’ureasi, frutto delle più recenti ricerche e tecnologie. L’ureasi è un enzima che si trova nella maggior parte dei terreni e idrolizza l’urea in ammoniaca, la quale, a sua volta, può volatilizzare sotto forma di ammoniaca gassosa.

Nexur®, rallentando l’idrolisi dell’urea, rilascia corrette e costanti dosi di ammoniaca che possono essere trattenute nel terreno garantendo un continuo e razionale apporto di azoto alla pianta.

Nexur® rallenta l’attività dell’ureasi nel terreno.
L’ureasi è un enzima extracellulare prodotto dalle radici delle piante e dai microrganismi del terreno.
L’ureasi ha un sito di attivazione che lega l’urea e la idrolizza ad ammoniaca e biossido di carbonio. Quando ammoniaca e biossido di carbonio liberano il sito di attivazione esso diviene di nuovo disponibile per idrolizzare una nuova molecola di urea. L’inibitore dell’ureasi, occupando il sito di attivazione dell’enzima, impedisce che un’altra molecola di urea venga trasformata in ammoniaca. Esiste un’ampia gamma di enzimi ureasi le cui caratteristiche variano a seconda delle origini e delle proprietà del terreno.
La combinazione dei due principi attivi presenti in Limus® - triammide N-butil-fosforica (NBPT) e triammide N-propil-fosforica (NPPT) (rapporto di 3 a 1) - permette di intercettare più tipologie di enzimi ureasi riducendo in maniera più efficace la volatilizzazione dell’ammoniaca rispetto ai tradizionali inibitori dell’ureasi presenti sul mercato.